La versione System di LEGO Serious Play

Un approccio che abilita la libertà e la fiducia di poter fare.

April 26, 2024
·
4 min read
a woman playing with lego bricks

Questo articolo fa parte della nostra serie di approfondimenti dedicati al mondo dei Serious Games ed è disponibile anche in spagnolo e in inglese.

Se vuoi ricevere aggiornamenti su questo e altri temi legati all’evoluzione del mondo del lavoro, iscriviti alla nostra newsletter qui: https://cocoon-pro.com/#subscribe

Per saperne di più, o coinvolgere la tua organizzazione in questo approccio, contattaci qui: https://cocoon-pro.com/get-in-touch/


Ciò che da sempre rende unico giocare con i LEGO® è il fatto che i mattoncini danno la libertà di inventare ogni volta un gioco diverso. A differenza di altri giocattoli “codificati” come una bambola o una macchina, i LEGO® non dicono come giocare ma invitano semplicemente a farlo. Essere un sistema di giochi è stato il punto di svolta che ha decretato il successo della LEGO® e che fa sì che, da decenni, i mattoncini più famosi del mondo accompagnino la crescita di intere generazioni di bambini (e adulti!)

Ma come si collega tutto questo alla versione System di LEGO® SERIOUS PLAY®?

Torniamo un attimo indietro di qualche anno.

Da quando nel 1995 Johan Ross e Bart Victor hanno intravisto l’opportunità di usare i mattoncini nel mondo del business, i LEGO® smettono di essere solo un gioco e diventano strumento a servizio dell’evoluzione di individui, team e organizzazioni. Nel 2010, mentre il metodo si diffondeva grazie il suo straordinario potere di aiutare le persone a raggiungere risultati che difficilmente si raggiungono con altri strumenti, la LEGO® decideva di rilasciare in Open Source il concetto metodologico alla base di LSP e questo offriva la possibilità a diverse comunità nel mondo di continuare a fare ricerca, sviluppo e sperimentazione per dare vita a diverse modalità di applicazione del metodo.

Nel 2016 un gruppo di facilitatori con estensiva esperienza in LSP e nell’utilizzo dei Giochi Seri, provenienti da Italia, Spagna, Inghilterra e diversi paesi dell’America Latina, ha notato che qualcosa “iniziava a scricchiolare” in alcuni degli approcci metodologici proposti fino a quel momento perché era venuto meno il principio guida che ha reso i LEGO® unici al mondo: non esiste un solo modo di giocare!

E’ seguendo questa intuizione che quel gruppo di facilitatori inizia in quegli anni lo sviluppo del Serious Games System, un sistema applicativo per l’uso dei giochi seri ampio e flessibile, da cui poi è nata la versione System di LEGO® SERIOUS PLAY®.

Partendo e conservando le basi metodologiche di LSP rilasciate in Open Source dalla LEGO®, questa versione apre a nuove possibilità di utilizzo del metodo perché non si basa su tecniche e regole rigide ma aiuta a giocare con i vincoli, permettendo infinite applicazioni che meglio si adattano a contesti, situazioni e dinamiche.

La versione System non obbliga infatti il facilitatore a seguire passaggi metodologici codificati ma guida la progettazione dei workshop con due semplici domande.

Perché stiamo giocando?

La risposta a questa domanda è orientata da 3 fasi applicative.

  • Insights: quando giochiamo per esplorare tematiche complesse in profondità.
  • Possibilities: quando ci interessa generare e mettere a fuoco nuove opzioni e possibilità.
  • Decisions: quando vogliamo prendere decisioni efficaci.

Come vogliamo giocare?

Nel rispondere qui entrano in campo 5 schemi di gioco.

  • Heed: il gioco si concentra sulla persona.
  • Explore: per esplorare informazioni.
  • Align: per allineare i punti di vista.
  • Relate: per indagare, descrivere e comprendere le relazioni tra degli elementi.
  • Transform: per comprendere come il sistema potrebbe o dovrebbe cambiare attraverso la modifica e la trasformazione di contenuti, relazioni, attori, posizioni, ruoli.

Le combinazioni possibili di fasi e schemi di gioco sono infinite e per questo la versione System del metodo offre flessibilità e versatilità fino ad ora inesplorate. A seconda del gruppo, del contesto e della situazione il facilitatore può combinare fasi e schemi nel modo più utile a raggiungere gli obiettivi che ha di fronte.

Non c’è quindi un solo modo di usare il metodo ma infinite possibilità di gioco!

Durante uno dei training organizzati da Cocoon Pro per imparare a progettare e facilitare workshop con il metodo LSP una partecipante ha detto:

“In questo approccio vedo la libertà e la fiducia di poter fare”.

Ed è proprio così. Esattamente come i mattoncini danno la libertà ai bambini di inventare ogni giorno storie, situazioni e mondi nuovi, così la versione System del metodo LSP consente al facilitatore di combinare i suoi elementi costitutivi in infiniti modi diversi per aiutare al meglio team, organizzazioni ed individui a scoprire, sperimentare ed esprimere tutto il loro potenziale.

Desideri imparare a disegnare e facilitare workshop Lego Serious Play nella versione System? Per saperne di più e ricevere aggiornamenti su tutti i prossimi appuntamenti in programma visita: https://cocoon-pro.com/lego-serious-play-italiano/ e riempi il form o contattaci a play@cocoon-pro.com


Potrebbe interessarti leggere anche: “A che serve il gioco serio? Dove è vantaggioso portarlo?


Questo articolo fa parte della nostra serie di approfondimenti dedicati al mondo dei Serious Games ed è disponibile anche in spagnolo e in inglese.

Se vuoi ricevere aggiornamenti su questo e altri temi legati all’evoluzione del mondo del lavoro, iscriviti alla nostra newsletter qui: https://cocoon-pro.com/#subscribe

Per saperne di più, o coinvolgere la tua organizzazione in questo approccio, contattaci qui: https://cocoon-pro.com/get-in-touch/

This is the account of our staff at Cocoon Pro. Wish to know who are the people in Cocoon curating our content production?Have a look at the people page on our website here. For any question or feedback we would be happy to hear from you! Reach out here: hello@cocoon-pro.com